Il metodo AquaTau

AquaTau è un metodo nato dall'intuizione e dall'esperienza della dott. Arianna Colantonio, perfezionato negli anni grazie ai dati raccolti nell'osservazione dei processi e dei risultati.

Il metodo, che nasce dall'unione di pratica ostetrica e attività di acquamotricità, muove dal training per le gestanti per poi estendersi ai neonati e ai bambini, per favorirne lo sviluppo psicomotorio ed emotivo. Un percorso dunque pensato per accompagnare i primi anni del bambino, dalla vita prenatale ai sei anni, motivato dal desiderio di favorire una buona nascita e una relazione genitore -bambino consapevole ed efficace, fonte primaria di benessere e sviluppo armonico, prerequisito per una vita sana, sia fisicamente che psicologicamente.

Il metodo si rivolge anche ai bambini sottoposti a radioterapia e chemioterapia, con attività mirate alla disintossicazione e al riequilibrio delle funzioni vitali.
I fattori determinanti del metodo sono:

- l'acqua: elemento vitale dalle proprietà straordinarie che permette al corpo di sottrarsi parzialmente alla forza di gravità, rendendo possibili attività altrimenti non praticabili da persone in una condizione di fragilità provvisoria, quali gestanti, neonati e bambini malati.
Inoltre l'acqua opera un effetto rilassante che contribuisce ad ottimizzare la risposta dell'apparato muscolo-scheletrico all'allenamento e alla tonificazione.
Le proprietà disintossicanti dell'acqua favoriscono il drenaggio del sistema linfatico, contribuendo all'eliminazione delle tossine, al ricambio linfatico e all'assorbimento di elementi utili al benessere corporeo.
L'acqua opera inoltre sul sistema circolatorio e respiratorio migliorando la capacità del cuore e polmoni di trasportare ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti.

- gli esercizi: studiati, testati e perfezionati sulla base di conoscenze mediche, in particolar modo ostetriche e pediatriche.
L'approccio di sintesi promuove benessere e sviluppo, ponendo l'attenzione sulla globalità dell'essere al fine di produrre un equilibrio tra corpo-emozioni-mente.
Gli esercizi sono strutturati in modo da poter essere svolti con gradualità e secondo tempi individuali, ma organizzati secondo un ordine pensato per ottenere risultati determinati e verificabili.

- la relazione: tra mamma e bambino nel caso delle gestanti, tra genitori e figli per i neonati e i bambini, e, non ultima, quella con l'istruttore, che si pone come facilitatore prima ancora che come allenatore.
Relazione, che diviene efficace, quando facilita la comunicazione tra le parti, promuovendo la conoscenza di se e dell'altro su un piano di serenità e collaborazione. Lo scopo è quello, ancora una volta di favorire il benessere psico-fisico e lo sviluppo del proprio potenziale espressivo ed emozionale.

Joomla templates by a4joomla