Simona e Massimo

Ho inscritto Federico al corso di acquamotricità neonatale quando aveva appena 1 mese e mezzo.
Il corso è carinissimo e lo consiglio a tutti i neogenitori. Quando ho iniziato, allattavo il mio piccolo al seno , potevo allattarlo anche in acqua. Sono state un’esperienza e un’emozione bellissima , sembrava di averlo ancora nella pancia. Fin dalla prima lezione, Federico ha provato l’immersione, ossia , il bimbo è stato immerso totalmente in acqua dalla testa ai piedi, per  poi farlo riemergere.

All’inizio non ne avevo il coraggio, perciò è stato il papà a farlo. Il fatto che entrambe i genitori  possano partecipare ed interagire con il proprio bimbo , è una cosa meravigliosa, un momento di svago, gioco e complicità assoluti.
Credo che l’acqua , oltre a far bene alla crescita , allo sviluppo psicomotorio e  alla libertà di movimento del bambino , a fargli acquisire un certo controllo respiratorio , rafforzi le relazioni con i genitori , accresca la fiducia in se stessi. Federico , infatti, se pure non parla ancora ed oggi ha 16 mesi , in acqua , si fa capire benissimo.
Muove le gambe e le mani come un piccolo pesciolino!!! E pensare che nelle prime lezioni, sembrava annoiato e disinteressato , tanto che avevo deciso di interrompere il corso . Invece poi, ha iniziato a socializzare  e ad interagire con  gli altri bimbi , ma soprattutto con mamma e papà.
Ora Federico , gioca con l’acqua e non solo con quella della piscina, ma anche con quella del bagnetto!!!
Prima era teso e quasi non voleva entrare in acqua , ora è sereno , gioioso , curioso  ed affronta la nuova esperienza come un gioco.
Sono davvero contenta , quando lo portiamo in acqua , lo vediamo contento e sorridere a tutti. L’acqua ha dato a me e a mio figlio tanta serenità.
E ‘ strabiliante , i bimbi sono creature apparentemente così fragili , sembrano dipendere completamente da te…  e poi inaspettatamente in acqua diventano grandi , così  capaci , così fantasiosi !
Io che ho assistito a questa trasformazione ho avuto un’emozione immensa , è stata come una nuova nascita.
Il nuoto neonatale , è un’importante opportunità , che offri al proprio figlio per crescere , conquistare e conoscere.
Sono sicura che anche se Federico , poco ricorderà di questi momenti in acqua e di cosa sta costruendo ora , porterà tutto ciò con sé e al momento giusto tutto ciò lo aiuterà nel suo crescere .
Grazie alla nostra “ educatrice d’acqua “ io e mio marito , abbiamo scoperto un modo nuovo di vedere l’acqua.

SIMONA E MASSIMO

Joomla templates by a4joomla