AquaTau per i bambini oncologici

Il primo atto del metodo è quello di mettere il bambino e le sue possibilità di guarigione al centro dell'attenzione.

Spesso viene esclusa l'attività fisica terapeutica per i bambini malati, perché ritenuta faticosa per soggetti già così debilitati dalla malattia e da terapie aggressive come la radioterapia e la chemioterapia.
L'immersione in acqua rende possibile sia l'attività fisica, mirata alla sollecitazione dei vari apparati vitali del corpo, che la sperimentazione di uno stato di consapevolezza corporea che favorisce la produzione di endorfine, particolarmente correlate al sistema immunitario, per la loro capacità di interagire con i linfociti ottimizzando la loro funzione di difesa. La relazione efficace con i genitori, fondamentale per sollecitare nel bambino risposte positive al training, amplifica questo effetto e la possibilità per il bambino di moltiplicare la forza reattiva del suo sistema immunitario.

Inoltre il metodo AquaTau si propone, attraverso un percorso specifico, di facilitare disintossicazione e recupero delle risorse vitali nel bambino oncologico, utilizzando le proprietà purificatrici e attivanti dell'acqua.

Joomla templates by a4joomla